BULLISMO CIBERBULLISMO

Differenze tra bullismo e cyberbullismo:

B U L L I S M OC Y B E R B U L L I S M O
Sono coinvolti solo gli studenti della classe e/o dell’Istituto.Possono essere coinvolti ragazzi ed adulti di tutto il mondo.
Generalmente solo chi ha un carattere forte, capace di imporre il proprio potere, puo’ diventare un bullo.Chiunque, anche chi è vittima nella vita reale, puo’ diventare cyberbullo.
I bulli sono studenti, compagni di classe o di Istituto, conosciuti dalla vittima.I cyberbulli possono essere anonimi e sollecitare la partecipazione di altri “amici” anonimi, in modo che la persona non sappia con chi sta interagendo.
Le azioni di bullismo vengono raccontate ad altri studenti della scuola in cui sono avvenute, sono circoscritte ad un determinato ambiente.Il materiale utilizzato per azioni di cyberbullismo puo’ essere diffuso in tutto il mondo.
Le azioni di bullismo avvengono durante l’orario scolastico o nel tragitto casa-scuola, scuola-casa.Le comunicazioni aggressive possono avvenire 24 ore su 24.
Le dinamiche scolastiche o del gruppo classe limitano le azioni aggressive.I cyberbulli hanno ampia liberta’ nel poter fare online cio’ che non potrebbero fare nella vita reale.
Bisogno del bullo di dominare nelle relazioni interpersonali attraverso il contatto diretto con la vittima.Percezione di invisibilita’ da parte del cyberbullo attraverso azioni che si celano dietro la tecnologia.
Reazioni evidenti da parte della vittima e visibili nell’atto dell’azione di bullismo.Assenza di reazioni visibili da parte della vittima che non consentono al cyberbullo di vedere gli effetti delle proprie azioni.
Tendenza a sottrarsi da responsabilita portando su un piano scherzoso le azioni di violenza.Sdoppiamento della personalita’: le conseguenze delle proprie azioni vengono attribuite al “profilo utente” creato.

  • APP "SENZA PAURA - LIBERI DAL BULLISMO"

Si comunica che, tutti gli studenti e studentesse di tutte le scuole secondarie di primo grado, possono scaricare gratuitamente l’ APP “SENZA PAURA – LIBERI DAL BULLISMO”. L’APP contiene una serie di quiz, giochi, fumetti e di contenuti informativi, redatti in un linguaggio accessibile alla fascia d’età 11 – 14 anni,  che hanno lo scopo di guidare gli studenti in un percorso pedagogico-didattico sul tema del bullismo e del cyberbullismo. La APP è stata elaborata tenendo conto delle leggi in materia di privacy delle persone minorenni e contiene anche un accesso “non studente” al fine di mostrarne i contenuti ai docenti e ai genitori. L’iniziativa nasce da una collaborazione con il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e dal progetto “CREATIVE – Changing relationships through education and awareness towards ending violence against women”, promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e finanziato dalla Commissione europea.  La sfida della APP “SENZA PAURA – LIBERI DAL BULLISMO” è di cercare di sensibilizzare e informare i ragazzi in modo accattivante, con un linguaggio adatto a loro, attraverso lo strumento principale dei pre-adolescenti e adolescenti: lo smartphone. L’applicazione si può scaricare gratuitamente su APP STORE per i cellulari e tablet Apple con sistema operativo iOS, e su GOOGLE PLAY per i cellulari e tablet Android.

Di seguito la guida con le caratteristiche dell’ APP e la nota ministeriale:
– Linee Guida CREATIVE APP
Nota Ministeriale: “Presentazione APP”

  • APP YOU POL

Per inviare segnalazioni, anche anonime, di bullismo e spaccio di droga; si potrà fare utilizzando “YOU POL” la nuova app realizzata dalla Polizia di Stato . L’applicativo è scaricabile su tutti gli smartphone e tablet che utilizzano android e Ios, e consente di inviare immagini o segnalazioni scritte direttamente alle sale operative delle questure.ARTICOLO

Come descritto dal video di presentazione, con l’app si potranno denunciare fatti di cui si è testimoni diretti (anche mediante foto o immagini acquisite sul proprio dispositivo) ovvero notizie di cui si è appreso in forma mediata (link, pagine web, ricezione messaggi, informazioni orali etc.).

L’utente avrà anche la possibilità di effettuare una chiamata di emergenza, utilizzando un pulsante ben visibile di colore rosso.

Il Progetto ELISA (formazione in E-Learning degli Insegnanti sulle Strategie Antibullismo) nasce grazie a una collaborazione tra il MIUR – Direzione generale per lo studente e il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia dell’Università di Firenze.

A seguito dell’entrata in vigore della Legge 71/2017 e dell’emanazione delle Linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo (nota MIUR prot. n. 5515 del 27-10-2017) il MIUR si è impegnato nell’attuazione di un piano nazionale di formazione dei docenti referenti per il contrasto del bullismo e del cyberbullismo.

ELISA doterà le scuole di strumenti per intervenire efficacemente sul tema del cyberbullismo e del bullismo. Per rispondere a tale obiettivo, sono state predisposte due azioni specifiche:
E-LEARNING Formazione sulle strategie anti- bullismo attraverso corsi e-learning rivolti ai docenti referenti per il contrasto del bullismo e del cyberbullismo individuati da ciascuna scuola. Per maggiori informazioni, visita la sezione E-learning.
MONITORAGGIO Predisposizione di un sistema di monitoraggio online del bullismo e del cyberbullismo fruibile da tutte le scuole sul territorio italiano. Per maggiori informazioni, visita la sezione “Monitoraggio
PER ISCRIVERSI